PIATTAFORMA DI GESTIONE DEL CLOUD PRIVATO/LOCALE

MongoDB Ops Manager

Costruita dagli ingegneri MongoDB, Ops Manager è la piattaforma di gestione che semplifica lo sviluppo, il monitoraggio, il backup e la scalabilità di MongoDB sulla tua infrastruttura.

IL MODO MIGLIORE PER ESEGUIRE MONGODB NEL TUO CLOUD PRIVATO
I team operazioni e IT hanno molto da fare. MongoDB Ops Manager aiuta ad automatizzare il lavoro di amministrazione dei database con procedure consigliate integrate sviluppate dalla gestione di decine di migliaia di distribuzioni di produzione.

L’automazione elimina fino al 95% dei costi generali operativi

Ops Manager consente di automatizzare le attività di amministrazione del database come distribuzione, aggiornamenti, eventi di ridimensionamento e altro ancora attraverso l’interfaccia utente e l’API della piattaforma e tutti gli aggiornamenti ai cluster vengono applicati in sequenza, garantendo un’interruzione minima per le applicazioni che dipendono da essi.

Esegui e gestisci MongoDB in modo semplice con Kubernetes

Il MongoDB Enterprise Operator consente di utilizzare Ops Manager per controllare la distribuzione di MongoDB dalla piattaforma Kubernetes scelta. Ops Manager può essere eseguito in pod Kubernetes per una gestione semplificata.

Ulteriori informazioni

Monitoraggio completo con avvisi forniti come si desidera

Ottieni una maggiore visibilità delle prestazioni grazie a decine di grafici ottimizzati che mettono in evidenza le metriche più importanti. Personalizza facilmente i tuoi dashboard di monitoraggio, integrali con gli strumenti APM esistenti e invia avvisi personalizzati a un’ampia gamma di endpoint per stare al passo con potenziali problemi.

Ottimizzazione delle query preponderate per aiutarti a migliorare le prestazioni

Ops Manager dispone di un set di potenti strumenti di ottimizzazione delle prestazioni, ad esempio Performance Advisor, che identificherà automaticamente le query a esecuzione lenta nelle raccolte e presenta un elenco classificato di consigli sugli indici per migliorare le prestazioni delle query.

Gestione sofisticata del backup con ripristino puntuale

Ridurre l’esposizione alla perdita di dati e alla corruzione dei dati. Ops Manager offre le funzionalità di backup e recupero dei dati più avanzate per MongoDB, con supporto per istantanee a livello di cluster di distribuzioni partizionate e ripristini point-in-time che consentono di tornare al momento giusto.

Domande frequenti

In che modo Ops Manager mi offre visibilità delle prestazioni nel mio cluster?

Ops Manager è stato creato per offrire le informazioni essenziali con cui realizzare una gestione ottimale e un’esperienza gratificante per gli utenti finali. Puoi controllare l’andamento storico delle prestazioni per creare scenari di riferimento e supportare il tuo capacity plan. Guarda le prestazioni in tempo reale per picchi di carico, raccolte interessanti e query lente.

Con grafici e dashboard personalizzati, Ops Manager tiene traccia di oltre un centinaio di metriche chiave dell’integrità del database e del sistema, come l’utilizzo della memoria e della CPU. Tali metriche, acquisite in modo sicuro da Ops Manager, vengono quindi elaborate, aggregate e visualizzate in un browser, per un’agevole verifica in tempo reale dello stato della tua distribuzione.

Eventuali discostamenti dai valori ottimali vengono notificati tramite avvisi personalizzati, configurabili con svariati parametri e sistemi di riferimento: singoli host, set di repliche, agenti e backup. Puoi scegliere se riceverli via SMS, e-mail o su sistemi di gestione degli incidenti, in modo da prevenire qualsiasi problema, ovunque ti trovi.

Tramite l’API RESTful di Ops Manager, le metriche relative all’integrità del database possono inoltre essere importate nelle piattaforme APM esistenti. Il risultato è un’unica console centralizzata da cui monitorare MongoDB insieme al resto dell’infrastruttura applicativa.

Ulteriori informazioni sulle funzionalità di automazione di Ops Manager.

Ops Manager provvede affidabilmente all’orchestrazione e all’automazione di attività fino ad oggi eseguite manualmente - dalla distribuzione di nuovi cluster agli aggiornamenti, dall’aggiunta di partizioni o di membri di set di repliche a molto altro ancora - e riduce decine o persino centinaia di passaggi manuali a un semplice clic, senza downtime.Per gestire i cluster MongoDB è possibile utilizzare l’interfaccia web di Ops Manager o utilizzare l’API RESTful di Ops Manager per la gestione programmatica. Per coloro che utilizzano Kubernetes, MongoDB Enterprise Operator for Kubernetes integra perfettamente MongoDB Ops Manager con la distribuzione di Kubernetes fornendo l’automazione completa del cluster MongoDB all’interno di un’unica piattaforma.

Puoi utilizzare direttamente l’interfaccia di Ops Manager o richiamare l’API RESTful di Ops Manager dagli strumenti aziendali esistenti, inclusi i framework di monitoraggio e orchestrazione più diffusi.

In che modo Ops Manager può aiutarmi a ottimizzare le prestazioni senza aggiungere più risorse?

Ops Manager permette di individuare e ottimizzare agevolmente le query lente con il Performance Advisor, i suggerimenti sull’indicizzazione e l’implementazione automatizzata degli indici.

Performance Advisor evidenzia continuamente le query a esecuzione lenta, fornendo ai team operativi e ai DBA un modo rapido e conveniente per monitorare l’inefficienza delle query. Siediti mentre consolida e visualizza le metriche di ogni nodo in un’unica schermata.

Performance Advisor analizza i dati che raccoglie e presenta suggerimenti per nuovi indici che possono essere creati per migliorare le prestazioni delle query. Ops Manager può quindi automatizzare l’implementazione dei nuovi indici nel sistema di produzione seguendo le procedure consigliate di settore e facilitare in tal modo l’ottimizzazione della distribuzione con impegno e rischi minimi.

In che modo Ops Manager mi aiuta a ridimensionare?

Se gestisci cluster MongoDB numerosi o di grandi dimensioni, la necessità di ridimensionare on demand verso l’alto o anche verso il basso ti sarà probabilmente familiare. Se poi fornisci MongoDB ai team di sviluppo, i requisiti di ridimensionamento possono mutare da un momento all’altro.Con pochi clic nella GUI di Ops Manager o tramite una semplice chiamata API, è possibile aggiungere nuovi nodi a un cluster e rimuoverli quando non sono più necessari. MongoDB ribilancia automaticamente i dati man mano che la topologia cambia, il tutto senza impatto sul servizio.

Come posso utilizzare Ops Manager come parte della mia strategia di recupero dati?

Problemi e guasti possono sempre verificarsi, ma con gli strumenti adeguati puoi ridurre i tempi di ripristino e le ripercussioni sul business.Provvedendo al continuo mantenimento dei backup, Ops Manager consente di ripristinare la distribuzione di MongoDB affetta da un guasto a uno stato temporale recentissimo, riducendo al minimo l’esposizione alla perdita di dati. Ops Manager è l’unica soluzione MongoDB che offre backup point-in-time di set di repliche e snapshot a livello cluster di cluster partizionati. È possibile ripristinare con precisione il momento desiderato, in modo rapido e sicuro.

Ops Manager consente di effettuare query direttamente sui backup, per trovare il punto corretto per un ripristino o per capire in che modo la struttura dei dati è cambiata nel tempo.In alternativa all’impiego di Ops Manager per controllare i backup nel data center locale, è possibile utilizzare Cloud Manager, che offre una soluzione di backup totalmente gestita con una formula di pagamento pay-as-you-go. Con Cloud Manager, puoi contare su un team di esperti di MongoDB impegnato a monitorare ininterrottamente i backup e ad avvertirti in caso di problemi.

Ops Manager si integra con i miei strumenti di implementazione e orchestrazione delle applicazioni cloud?

Ops Manager può essere integrato con una varietà di piattaforme di implementazione di applicazioni cloud tra cui Pivotal Cloud Foundry, Red Hat OpenShift e Kubernetes. Con MongoDB Enterprise Kubernetes Operator in MongoDB 4,2, è possibile distribuire rapidamente l’infrastruttura MongoDB senza dover uscire dall’API Kubernetes.

Con questa integrazione, è possibile eseguire e distribuire in modo coerente e senza sforzo carichi di lavoro dove servono, mantenendo la stessa configurazione del database in diversi ambienti, il tutto controllato da un’unica console centralizzata.